Ask The Expert


diarmuid-rogersIn order to learn a good lesson about saving money, I interviewed Diarmuid Rogers, HR/Recruitment Manager Ryanair, who was with Crewlink Staff at the Ryanair Assessment at Hotel Marconi in Bologna. The Interview will be traslate ASAP. To be continued…

For information about Ryanair Assessment click here: Scambi Europei

Per una buona lezione sul risparmio,  ascoltiamo la testimonianza di una compagnia leader nel settore low cost, Diarmuid Rogers, HR/Recruitment Manager Ryanair, presente insieme allo staff di Crewlink all’evento Ryanair Assessment, che si è tenuto all’Hotel Marconi in Bologna.

Ci racconta come e da chi è nata l’idea di fondare una compagnia aerea in grado di sostenere costi dei biglietti così bassi? 
Ryanair ha sposato la filosofia Low Cost nel 1990, dopo 5 anni sul mercato, e 3 anni di forte crescita. Nel 1990 Ryanair ha iniziato a studiare il modello della compagnia aerea SouthWest Airline. Ryanair è stata rilanciata, con un nuovo management, come la prima compagnia low cost Europea. Offriamo le tariffe più basse in ogni mercato in cui è presente (27 paesi ad ora), la maggior frequenza di voli, utilizziamo un unico modello aereo, e influenziamo l’abbassamento del costo medio dei biglietti aerei.
Ryanair è recentemente stata riconosciuta dalla IATA come la più grande compagnia aerea a livello mondiale in termini di passeggeri trasportati, quali saranno strategie e obiettivi per il futuro? 
E’ vero, movimentiamo più passeggeri di Lufthansa e Alitalia insieme. Inoltre il modello funziona molto bene: continuiamo a conservare l’on-time record, abbiamo il miglior costumer care e la SITA (World Tracer Statistics – 2010) ha dichiarato che Ryanair ha il primato per il minor numero di bagagli persi (Alitalia perde bagagli 33 volte più di Ryanair ). Le strategia per il futuro: continuare ad offrire basse tariffe, aumentare il numero di connessioni e di rotte, per permettere a sempre più passeggeri di viaggiare.
Il turismo rappresenta per l’Italia uno dei maggiori asset, dallo speciale osservatorio di Ryanair quali sono le strategie che potrebbe mettere in campo il nostro Paese per riconquistare quote di mercato che attualmente guardano a Grecia e Spagna come mete più ambite?  
Il turismo italiano ha bisogno di iniziare a collaborare con player internazionali che muovono e sviluppano flussi, come Ryanair, per presentare l’offerta italiana . Sia in Spagna che in Grecia Ryanair sta facendo un ottimo lavoro, collaborando con i Governi, con risultati che sono sotto gli occhi di tutti: 112 nuove rotte in Spagna e 28 nuove rotte in Grecia solo nel 2011. L’Italia ha bisogno di capire che, anche se è uno dei paese più belli al mondo, non è sufficiente per competere con le offerte turistiche presenti oggi sul mercato. I tradizionali strumenti di comunicazione e promozione non sono più sufficienti: il mondo sta cambiando, e i turisti anche!

Per informazioni sull’evento Ryanair Assessment clicca qui: Scambi Europei

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s